Cerca nel sito
Ordinamento e Deontologia

Ordine degli Avvocati di Venezia | In evidenza

Circolare n. 9/2014 prot. n. 2591/2014: Processo civile telematico

Cari Colleghi,
stante l’avvicinarsi della data del 30/06/2014, Vi segnalo che col corrente mese di aprile è possibile depositare i ricorsi per ingiunzione con il c.d. sistema del doppio binario e cioè sia in via telematica sia in formato cartaceo. Ovviamente avrà validità giuridica il deposito cartaceo.
Nell’invitarVi a procedere nel modo suindicato, suggerisco di prendere contatto telefonico per ogni eventuale chiarimento con la dott.ssa Cestonaro, responsabile della Cancelleria del Ruolo Generale del Tribunale Ordinario di Venezia — Rialto.
Con l’occasione segnalo che la email inviata quotidianamente dal CNF a tutti gli iscritti offre la possibilità di aprire un link, per sperimentare l’invio telematico degli atti.
Inutile ricordare l’importanza di sperimentare sin da subito la procedura che sarà obbligatoria tra due mesi.
Cordiali saluti.
Venezia, 7 aprile 2014

Franco Stivanello Gussoni — Segretario

 

Informativa della Camera Arbitrale di Venezia in tema di mediazione

Si rende nota la seguente informativa pervenuta da Camera Arbitrale di Venezia

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI MEDIAZIONE

Al fine di ottimizzare i tempi di gestione ed i costi di una procedura di mediazione è preferibile inviare la domanda utilizzando l’apposita modalità telematica: www.conciliacamera.it; per informazioni su tale modalità di invio, si rinvia alle pagina del sito di Camera Arbitrale www.camera-arbitrale-venezia.com, mediazione — deposito onIine. Ci rendiamo fin d’ora disponibili, su richiesta da rivolgere all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , ad organizzare sessioni formative sull’utilizzo della modalità online.
In alternativa, le domande di mediazione potranno essere inviate via PEC a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. o via email a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .
In caso di trasmissione della domanda di mediazione in cartaceo, si chiede cortesemente di poter ricevere la stessa, ed i relativi documenti, anche in formato elettronico in modo da favorire il più possibile le comunicazioni in via telematica, limitando l’invio via posta dei documenti cartacei ai soli casi in cui non è possibile reperire l’indirizzo PEC.

ACCETTAZIONE ESPRESSA DI AVVIO DELLA PROCEDURA DI MEDIAZIONE: OBBLIGO DI PAGAMENTO DELLE SPESE DI MEDIAZIONE

Si richiama l’attenzione sull’obbligo del pagamento delle spese di mediazione qualora, alla conclusione del primo incontro, (informativo), le parti e gli avvocati che le assistono abbiano sottoscritto il verbale che attesta la volontà di iniziare la mediazione, fissando la data del successivo incontro.
Tale obbligo permane anche se, in un momento successivo, le parti appurino che l’accordo non può essere raggiunto.

 

Orari di apertura al pubblico degli uffici del Tribunale per i Minorenni di Venezia

La Presidente f.f. del Tribunale per i Minorenni di Venezia ha comunicato che a far data dal 31 marzo 2014 gli uffici rimarranno aperti al pubblico dalle ore 9:00 alle ore 12:00, dal lunedì al venerdì; resta fermo quanto disposto in precedenza per la giornata del sabato.

 

Circolare n. 8/2014, prot. n. 1971/2014: Situazione delle cancellerie del Tribunale

Gentili Colleghi,
il 28 febbraio u.s. un delegato del Consiglio dell’Ordine si è incontrato con i vertici amministrativi del Tribunale di Venezia, per discutere dell’organizzazione e degli orari delle Cancellerie, anche alla luce della sentenza del Consiglio di Stato n. 1307/2013 depositata il 20/02/2014.
La Dirigenza del Tribunale ha fatto presente di non poter accogliere la richiesta di aprirsi le Cancellerie nei cinque giorni per cinque ore giornaliere, così come indica la sentenza del Consiglio di Stato, e ciò per una carenza di personale oramai cronica.
Sono state quindi prese in considerazione le criticità delle singole Cancellerie e individuati alcuni rimedi.

CANCELLERIA DELLE SENTENZE

La richiesta dell’Avvocatura era l’apertura nei cinque giorni la settimana, per quattro ore al giorno.
I Dirigenti hanno confermato la presenza, dal 3 marzo u.s., di un’unità in più (un operatore) ed entro il mese di marzo di un’ulteriore unità qualificata.
Il nuovo personale è preposto anzitutto allo smaltimento dell’arretrato, ad oggi non quantificabile.
Una volta esaurito l’arretrato, sarà possibile l’apertura al pubblico per cinque giorni la settimana.
I Dirigenti, comunque, assicurano che eventuali urgenze o priorità, debitamente sottoposte alla loro attenzione, saranno come sempre prese in considerazione.

CANCELLERIA DEI DECRETI INGIUNTIVI

L’Avvocatura richiedeva l’apertura giornaliera della cancelleria, almeno per quattro ore.
I Dirigenti confermano, per il momento, l’attuale orario di apertura; auspicano che l’avvio del PCT, attraverso l’autorizzazione del c.d. “doppio binario”, prevedibile per l’inizio di aprile, possa portare ad una diminuzione dell’utenza; auspicano altresì che da maggio/giugno i giorni di apertura della cancelleria possano essere aumentati, rispetto agli attuali.

CANCELLERIA DELLE ESECUZIONI MOBILIARI

La richiesta dell’Avvocatura riguardava l’apposizione di una chiocciola salva-coda, per regolarizzare l’accesso alla cancelleria.
Secondo i Dirigenti la situazione di questa cancelleria si è ora normalizzata e non occorre alcun accorgimento.

CANCELLERIA DELLA VOLONTARIA GIURISDIZIONE

Il personale di cancelleria sta procedendo all’inserimento in via telematica dei dati relativi ai fascicoli presi in carico dalle varie Sedi distaccate del Tribunale. I Dirigenti non sono stati in grado di stimare il tempo necessario per completare l’aggiornamento di tali dati.
È stato richiesto l’inserimento, nel fascicolo telematico, del nominativo dell’avvocato che assume la carica di curatore, amministratore di sostegno, etc., e ciò al fine di consentire a questi di poter leggere il fascicolo ed evitare così code.

***

I Dirigenti hanno riferito, da ultimo, che nei prossimi mesi saranno redistribuiti gli spazi delle aule resesi disponibili a seguito del trasloco del Tribunale penale collegiale, ciò che consentirà un ampliamento del numero delle aule d’udienza e degli spazi delle cancellerie.
Con i più cordiali saluti.
Venezia, 14 Marzo 2014

Franco Stivanello Gussoni — Segretario

 

Circolare n. 6/2014, prot. n. 1816/2014

Gentili Colleghe e Colleghi,
si trasmette per opportuna conoscenza la lettera del dirigente amministrativo del Tribunale di Venezia Dott. Giampaolo Berto prot. n. 502/14/GB/gd Sez. Civile del 6/03/2014, con la quale “si comunica che nessun obbligo incombe alle cancellerie in ordine alla comunicazione del decreto di fissazione dei ricorsi da parte del Giudice”.
Il Consiglio ritiene la precisazione di cui sopra non conforme a diritto e sta predisponendo adeguata replica sul punto.
In ogni caso, il Consiglio invita tutti gli Iscritti che intendano dare il loro contributo in proposito a far pervenire le Loro argomentate osservazioni, trasmettendole all’indirizzo email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. possibilmente entro il 17/03/2014.
Con i migliori saluti.
Venezia, 10 marzo 2014

Franco Stivanello Gussoni — Segretario

 

Nuovi parametri forensi

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 2/04/2014 il D.M. Giustizia 10/03/2014 n. 55 — in vigore dal 3/04/2014 — che fissa i nuovi parametri per la liquidazione dei compensi per l’attività forense.
Il testo, completo di tabelle, è scaricabile dall’area download del sito (Sezione: Varia).
Al fine di illustrare a tutti i Colleghi le novità introdotte, il Consiglio dell’Ordine organizza per i giorni 21 e 28 maggio 2014, dalle ore 15:00 alle ore 18:00, due incontri presso il Centro “Cardinal Urbani” di Zelarino, il primo dei quali dedicato ai parametri in materia penale, il secondo a quelli nelle materie civile e amministrativa; le iscrizioni seguiranno le usuali modalità.

 

Elezioni del Comitato per le Pari Opportunità (integrazione della Circolare n. 7/2014)

Con riferimento alla circolare n. 7/2014 dell’11/03/2014, segnalo che questo Consiglio, con deliberazione del 17/03/2014, ha ritenuto di ampliare la possibilità di espressione del voto, adottando lo stesso calendario previsto per le operazioni di ballottaggio nelle elezioni suppletive per la designazione di due componenti del Consiglio dell’Ordine.
Conseguentemente, le elezioni del Comitato per le Pari Opportunità si terranno, in unico turno, con le seguenti scansioni temporali:

Data

Luogo

Orario

lunedì 7 aprile 2014

Venezia, Santa Croce n. 494 – Sede del Consiglio dell’Ordine

9:00 – 14:00

martedì 8 aprile 2014

Chioggia – Ufficio del Giudice di Pace

9:00 – 14:00

mercoledì 9 aprile 2014

Dolo – Ufficio del Giudice di Pace

9:00 – 14:00

giovedì 10 aprile 2014

San Donà di Piave – Ufficio del Giudice di Pace

9:00 – 14:00

venerdì 11 aprile 2014

Venezia, San Polo n. 119 – Tribunale civile

9:00 – 14:00

Per effetto di tale diversa modulazione, il termine per la presentazione delle candidature, da depositarsi presso la Segreteria del Consiglio in Venezia, Santa Croce n. 494, anche mediante inoltro a mezzo PEC, è stato anticipato a mercoledì 2 aprile 2014, entro le ore 14:00.
Ricordo che le candidature, a norma di Regolamento, possono essere sia individuali sia raggruppate per lista.
Ricordo infine che in sede di voto potranno essere espresse due preferenze.

Daniele Grasso — Presidente

 

Circolare n. 7/2014, prot. n. 1821/2014: Comitato per le Pari Opportunità

Si informa che, per effetto della previsione di cui all’art. 25 u.c. L. n. 247/2012, è stato approvato dal Consiglio il regolamento per la costituzione del Comitato per le Pari Opportunità, che sarà formato da cinque componenti, di cui quattro eletti dagli iscritti all’Ordine ed uno designato dal Consiglio.
Il regolamento è stato pubblicato sul sito dell’Ordine.
Si informa, inoltre, che sono state indette le votazioni per le elezioni dei quattro componenti del CPO per il giorno 11 aprile 2014, dalle ore 9,00 alle ore 14,00 (presso il Tribunale di Venezia – Sede di Rialto), secondo le modalità indicate nel regolamento.
Coloro che fossero interessati potranno proporre la loro candidatura a componenti del Comitato comunicando la propria disponibilità alla Segreteria del Consiglio dell’Ordine entro e non oltre il 5 aprile 2014.
Cordiali saluti.
Venezia, 11 marzo 2014.

Daniele Grasso — Presidente

 

Circolare n. 5/2014, prot. n. 1633/2014: Avvio del processo civile telematico

Gentili Colleghi,
in vista dell’entrata in vigore dell’obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali di competenza del Tribunale a decorrere dal prossimo 30 giugno 2014, ai sensi del D.L. 18/10/2012 n. 179 convertito con modificazioni dalla L. 221/2012, questo Ordine ha organizzato dei corsi di formazione, per apprendere appieno le tecniche di trasmissione degli atti in via telematica, che proseguiranno con cadenza settimanale fino al prossimo luglio, secondo calendario di prossima diffusione.
Sempre in vista delle prossime scadenze è stato concordato con i referenti del Tribunale, dott. Marco Campagnolo e dott. Maurizio Gionfrida, l’avvio sperimentale della procedura di deposito dei ricorsi per ingiunzione e dei relativi decreti di accoglimento.
In attesa dell’autorizzazione ministeriale per operare con il sistema del c.d. “doppio binario” (deposito telematico e deposito cartaceo), l’Ordine deve individuare i nominativi di 50 colleghi che, per il mese di marzo, si offrano di sperimentare il deposito telematico del ricorso per il decreto ingiuntivo che pure sarà trattato dal Giudice in forma telematica, con l’avvertenza che si dovrà depositare parallelamente anche il fascicolo cartaceo.
Preciso, poi, che dal 1° aprile 2014 il sistema del c.d. “doppio binario” dovrebbe essere formalmente autorizzato, di modo che tutti gli avvocati possano sperimentare la nuova procedura e che in tale progetto dovrebbe rientrare anche il decreto ingiuntivo in materia di lavoro.
Nell’auspicare una fattiva adesione all’iniziativa, da comunicarsi anche via email alla Segreteria di questo Consiglio, ricordo che sono comunque a disposizione i tecnici di Servicematica S.r.l. (tel. 041/5385739) per ogni problematica relativa e di attivazione del PCT.
Ringraziando per l’attenzione porgo cordiali saluti.
Venezia, 3 marzo 2014

Daniele Grasso — Presidente

 
Altri articoli...